Open Access Accesso aperto  Accesso limitato Abbonamento o accesso libero

Doxa e Osanna. Riflessioni linguistiche tra greco classico e greco biblico-cristiano

Moreno Morani

Abstract


L’articolo discute il cambio semantico del termine doxa nel passaggio dal greco classico all’ambito cristiano. Lo spostamento dall’area dell’opinione e di ciò che ci si attende alla gloria è connesso all’influsso del contenuto del termine semitico kabod. Un ruolo essenziale nella trasformazione cristiana di doxa sarebbe stato giocato da Luca, il quale traduce hosanna con il termine in esame. L’entrata a Gerusalemme, con le acclamazioni riportate in Lc 19,38, si ricollegherebbe, così, al canto degli angeli in Lc 2,14.

 

The article explains the semantic shift of the word doxa moving from classical Greek to the Christian language. The meaning changed from the area of opinion and the object of an expectation to glory. This novelty is connected to the influence of the content of the Semitic word kabod. A fundamental role in the Christian transformation of doxa was played by Luke, who translated hosanna with this term. So the chanting of the angles in Lk 2:14 could be linked to the acclaiming in Lk 19:38, when Jesus entered Jerusalem.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3308/ath.v32i2.316

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Indicizzato da

                 

Incoraggiamo i lettori a iscriversi al servizio di notifica di questa rivista. Usa il link Registra in alto alla homepage della rivista. Con questa registrazione il lettore riceverà l'indice per email di ogni nuova uscita della rivista. Vedi la dichiarazione sulla privacy della rivista che assicura il lettori che il loro nome e indirizzo email non sarà usato per altri fini.