Open Access Accesso aperto  Accesso limitato Abbonamento o accesso libero

Confronto con la cultura laica: un dialogo a partire dalla ragione e dall’esperienza

Palma Sgreccia

Abstract


L’Evangelium vitae (n. 27 e n. 82) propone la ragione e l’esperienza come strumenti di dialogo con la cultura laico-secolare. Queste categorie, esperienza e ragione, sono la base di tre prospettive: 1) il “re- lativismo obiettivista”, di natura utilitarista; 2) il “realismo ingenuo”, di natura metafisica; 3) il “realismo critico” che è agganciato ai beni oggettivi, che precedono la libertà, ma parte dai nostri bisogni esistenziali, dalla comune condizione umana. L’Autrice utilizza il “realismo critico” come strumento per interpretare i dilemmi etici che emergono in epoca di pandemia da coronavirus.

 

Evangelium vitae (n. 27 and n. 82) proposes reason and experience as instruments of dialogue with secular culture. These categories, experience and reason, are the basis of three perspectives: 1) “ob- jectivist relativism”, of a utilitarian nature; 2) “naive realism”, of a metaphysical na- ture; 3) the “critical realism” which is linked to objective goods, which precede free- dom, but starts from our existential needs, from the common human condition. The author uses “critical realism” as a tool to interpret the ethical dilemmas that emerged in the era of the crown-virus pandemic.


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.3308/ath.v34i2.491

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Indicizzato da

                 

Incoraggiamo i lettori a iscriversi al servizio di notifica di questa rivista. Usa il link Registra in alto alla homepage della rivista. Con questa registrazione il lettore riceverà l'indice per email di ogni nuova uscita della rivista. Vedi la dichiarazione sulla privacy della rivista che assicura il lettori che il loro nome e indirizzo email non sarà usato per altri fini.